Collane

A Sud del Rio Grande

  • Collana di narrativa latinoamericana, diretta da Rosa Maria Grillo

La collana fruga nello scrigno letterario di quell'immenso territorio che dal Messico alla Terra del Fuoco racchiude spazi sociali, etnici, climatici, geografici, storici, profondamente diversi tra loro e che solo un eccesso di sintesi insito nel linguaggio dell'epoca della fretta "costringe" all'interno del termine "America Latina".
Si priviliegiano testi "minori" di grandi autori e opere di scrittori emergenti o ingiustamente dimenticati, non trascurando ambiti eccentrici e significativi come la letteratura indigena, chicana e afroamericana, o generi di difficile classificazione come il romanzo in verso, la letteratura di viaggio, il romanzo-saggio.
Ogni volume è integrato da una introduzione che contestualizza l'opera e una postfazione del traduttore che indica i criteri di traduzione.

           
Renée Ferrer, Racconti dall’isola senza mare   Liliana Bellone,
Eva Perón,
allieva di Nervo
  Ramón Bermúdez Boullón, La strega in amore beve caffè   Mirta Yáñez,
Ostinata ferita
  Ana María Shua, Botanica del caos    

   
           
Edda Fabbri,
Oblivion
  Rubén Tizziani,
Il mare dell’oblio
  Noemí Ulla,
Anche pensare è un gioco e altri racconti
  María Rosa Lojo,
La musa ribelle
  María Rosa Lojo,
Il diario segreto di Pietro De Angelis
   

   
           
Brigidina Gentile
(a cura di)
,
L'altra Penelope. Antologia di scrittrici di lingua spagnola
  Piero Gorza,
Rosa Maria Grillo
(a cura di)
,
Letteratura indigena
del Chiapas
  Víctor Alfonso Maldonado,
La notte di San Bernabé
  Renée Ferrer,
I nodi del silenzio
  Luz Argentina Chiriboga,
Il venerdì sera
   

   
           
Alejandro Morales,
La bambola di pezza
  Fernando Loustaunau,
14
  Moacir C. López,
L'ostrica e il vento
  José Enrique Rodó,
Sulla strada di Paros
  Rafael Courtoisie,
Vite di cani
   

   
             
Ricardo R. Tremolada,
In pietra viva
  Liliana Bellone,
Frammenti di un secolo
  Horacio Quiroga,
La retorica del racconto
  María Rosa Lojo,
L'albero di famiglia